sabato 4 aprile 2015

Pulizia pennelli: i miei prodotti preferiti.

Quante di noi odiano lavare i pennelli? 
Personalmente ne possiedi tanti e lavarli e sempre un "incubo". Ormai ho provato diversi modi, per evitare di rovinare le setole e per cercare di smacchiarli al meglio. Vi farò vedere 4 differenti prodotti che utilizzo per la cura dei miei pennelli da più tempo. Oggi li ho testati, per farvi vedere i risultati, su un ombretto dal colore molto forte e dalla difficile rimozione (preso dalla palette Electric - UD), sia dopo un singolo lavaggio (per i prodotti spray una spruzzata per lato del pennello) sia doppio lavaggio. Ho fatto la prova con 4 differenti pennelli macchiati tutti stamattina, e lavati dopo un'ora.
 

In genere procedo con la pulizia grossa dei pennelli ogni 7/10 giorni (ne ho tanti, faccio il lavaggio solo quando sono tutti sporchi). Se ho necessità ne lavo 1/2 singolarmente con acqua e detergente apposito. Più tempo li lascio sporchi, soprattutto con ombretti difficili da rimuovere, più sarà difficile smacchiarli. 

Detergente delicato all'alchillea - Maternatura
Vi avevo parlato di questo detergente qui, come detergente viso e corpo. Questa volta ve ne parlo come detergente per i pennelli. Essendo un detergente delicato, ho pensato che andasse bene per utilizzarlo sui pennelli più costosi e delicati (come quelli MAC o Zoeva), anche se qui 'ho provato su un Elf (che in genere lavo con sapone di marsiglia).

Come potete notare un solo lavaggio è sufficiente. In genere evito di fare due passate per pennello a meno che davvero non sia difficile la rimozione, come nel caso dei pennelli viso o labbra. 
Sicuramente non comprerei questo detergente solo ed esclusivamente per la pulizia dei miei pennelli, ma visto che ce l'ho ne approfitto, lascia le setole profumate e morbide. 

Sapone di marsiglia
Sicuramente molte di voi utilizzano questo prodotto per pulire i pennelli. A me lo ha suggerito Elisa de Il blog di Sesa, e devo dire che smacchia bene. Se voglio ottenere dei pennelli perfetti lui funziona bene. Pecca sui colori della Electric con un singolo lavaggio, necessita di due passate. 

Anche se rimuove il grosso, sulla foto potete vedere una linea di arancione che è rimasta dopo il primo lavaggio. 
Lo straconsiglio per il pennello labbra, che come sapete è il più difficile da smacchiare, i rossetti sono duri a morire, ma con 2/3 passate riesco a pulirli del tutto. Sicuramente è economico, lo trovate ovunque, e dovrebbe essere delicato sulle setole. Lo prediligo anche per il lavaggio dei pennelli da viso, soprattutto per quelli da fondotinta, perchè sono difficili da pulire in profondità.

Vi parlo ora di due prodotti specifici per la pulizia dei pennelli, uno di marca low cost e uno high cost. 



Brush cleanser - Kiko
Quando ho fretta e poco tempo per procedere con la pulizia grossa, utilizzo questo detergente per eliminare il grosso e poter utilizzare comunque il pennello. 
Vi do qualche caratteristica generale, non avendo mai parlato di questo prodotto. Si tratta di un detergente per i pennelli a base d'alcol, che non richiede risciacquo con acqua. Il prodotto è in una comoda confezione, che permette di spruzzare sul pennello il detergente. Quantità 50ml, costo 5,90€. 
In genere spruzzo il prodotto su ciascun lato e successivamente lo passo su un fazzoletto asciutto, per eliminare il prodotto. 

La pulizia non è eccezionale, alla prima passata non toglierete tutto dal pennello sporco, ma oviamente questo dipende anche da quanto il pennello è sporco e da che tipo di ombretto avete utilizzato. Io in questo caso ho fatto due lavaggi, ma se eccedete con le passate di brush cleanser, il vostro pennello non si asciugherà e così sarà inutilizzabile. 
Potete utilizzare questo prodotto se volete evitare di sottoporre i pennelli ad un lavaggio più impegnativo, e prolungarne quindi la durata. 
In genere non utilizzo questo prodotto per i pennelli viso, ne spreco troppo e non pulisce quasi nulla. Funziona non troppo bene sul pennello per labbra.

Brush cleanser - MAC cosmetics
Ho acquistato questo prodotto più di un anno fa, convinta che il suo utilizzo fosse come quello del brush cleanser Kiko, ma ho poi scoperto di no. Non so se avete mai comprato pennelli mac in negozio, ma ovviamente le commesse vogliono rifilarvi questo prodotto perchè "i pennelli si possono lavare SOLO con questo!". Ehm no grazie. Non l'ho acquistato per questo motivo ma per pura curiosità. Si tratta sempre di un detergente a base d'alcol, ma deduco che contenga anche qualche detergente, in quanto fa bolle quando lo agito (perdonatemi, non trovo il suo inci). quantità 235ml, costo 12,20€. Per applicarlo l'ho trasferito nella vecchia confezione del brush cleanser di Kiko, perchè mi sono resa conto che la sua confezione poco pratica, e sprecavo troppo prodotto, preferisco vaporizzarlo sul pennello o nella mano. 
Per il lavaggio procedo nel seguente modo: inumidisco il pennello, spruzzo due volte il prodotto nella mano (creando una piccola conchetta con la mano in modo da non disperderlo) e passo il pennello due volte per ciascun lato. Alla fine risciacquo con acqua. Le volte che ho fretta lo spruzzo direttamente sul pennello (sempre due volte).

Il vantaggio di questo brush cleanser è che avendo una base d'alcol, fa evaporare velocemente l'acqua, non devo così aspettare ore perchè i pennelli si asciughino (soprattutto per quelli grandi da viso). Smacchia totalmente il pennello alla prima passata. 
Lo utilizzo anche per i pennelli viso, aumentando, ovviamente, la quantità di prodotto, e lo utilizzo anche per i pennelli labbra, anche se necessita di almeno 2/3 passate.
Come vedete lo possiedo da un anno e ancora ho mezza confezione, quindi l'acquisto non è eccessivo. 

Avete dei prodotti per la pulizia dei pennelli da suggerire? :)

14 commenti:

  1. Io ultimamente per la pulizia veloce sto utilizzando l'avio (che è una sorta di trielina) che smacchia bene( non totalmente) ed evapora in un nano secondo... quando ho fretta è il prodotto ideale!

    RispondiElimina
  2. Sarebbe comodo avere quello kiko (che costa meno) così tra un trucco e l'altro se ho un pennello mediamente sporco posso utilizzarlo senza aspettare secoli! Ci faró un pensierino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è comodo :) io sono già alla seconda confezione! Dura anche abbastanza a lungo :)

      Elimina
  3. Io odio da impazzire lavare i pennelli anche se non ne ho moltissimi.
    Tempo fa usavo anche io il Brush Cleanser di Kiko ma da quando ho scoperto il metodo della saponetta non torno più indietro. Quelle de L'Erbolario sono perfette perché arrotondate, quindi posso pucciarci il pennello in mille angolazioni diverse XD
    Ho provato anche a lavarli con spugna e shampoo Garnier e puliva piuttosto bene; secondo me però la saponetta rimane la migliore :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaha :D eh io con i pennelli costosini temo sempre che le saponette siano aggressive :( ho mollato anche gli shampoo per cercare prodotti un pò più specifici o delicati u.u temo sempre si possano aprire come fiorellini a maggio u.u la saponetta è più veloce sicuramente :P

      Elimina
  4. Il brush cleanser Mac lo prenderò di sicuro, ne parlano tutti benissimo *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D si è davvero ottimo! Con poco smacchi tutto! Che poi quando l'ho acquistato io era solo 10 euro poi hanno aumentato tutti i prezzi :(

      Elimina
  5. Il Brush cleanser - Kiko lo uso anche io per gli stati di emergenza. Non è eccelso, ma aiuta e mi va benissimo così.. io per lavare i pennelli utilizzo anche gli shampoo ecobio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si alla fine anche per me quello kiko è più per le emergenze se non ho avuto tempo di lavarli, perchè pulirli totalmente con quello è uno spreco ..
      eh gli shampoo ecobio costicchiano e la quantità è poca :P quindi ho evitato!

      Elimina
  6. Io di solito uso lo shampoo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io lo usavo prima di passare al bio :P poi mi è sembrato troppo dispendioso!

      Elimina
  7. Ma, dico io, inventano ogni cosa, perché non inventare un aggeggio che lavi i pennelli? Giapponesi, mi rivolgo a voi, che avete addirittura il ventilatore da bacchette per raffreddare i ramen: FATE QUALCOSA!!!
    Detto ciò, il bagnetto con acqua e sapone è ancora il metodo migliore ed è anche quello che mi fa sentire più a mio agio. Usare alcool, brush cleanser, benzina rettificata o altro è efficace ma poi non riesco ad usare i pennelli, soprattutto quelli da viso.
    Ora sto smaltendo l'acqua micellare di Garnier, che non mi piace e pulisce egregiamente i pennelli. Non contenendo alcool bisogna comunque farli asciugare, ma rimane un metodo veloce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD ahahahah in effetti.. una mini lavatrice per pennelli XD ahahahahaha avrei paura :D però sapone delicato sempre :P io ho paura che certi saponi non siano adatti per setole delicatine

      Elimina